Home Mercato Attualità 19-25 ottobre, tutela Made in Italy nella Settimana Anticontraffazione
19-25 ottobre, tutela Made in Italy nella Settimana Anticontraffazione

19-25 ottobre, tutela Made in Italy nella Settimana Anticontraffazione

18
0

Il Ministro dello Sviluppo Economico ha firmato il decreto che ricostituisce il Consiglio Nazionale per la lotta alla contraffazione e all’Italian sounding (CNALCIS) delegando la presidenza alla Sottosegretaria Alessia Morani.

 

In concomitanza della quinta edizione della Settimana Anticontraffazione, il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha firmato il decreto che ricostituisce il Consiglio Nazionale per la lotta alla contraffazione e all’Italian sounding (CNALCIS), delegando la Presidenza alla Sottosegretaria Alessia Morani.

 

Si tratta di un organismo interministeriale, istituito presso il MiSE, che ha l’obiettivo di promuovere e coordinare le azioni intraprese tra le amministrazioni pubbliche, le Forze dell’Ordine e le associazioni di imprese in materia di anticontraffazione e di tutela del made in Italy.

 

“Il made in Italy è fondamentale sia per l’economia che l’immagine dell’Italia e per questo motivo la tutela dei nostri prodotti è una priorità del Governo. Ringrazio il Ministro Patuanelli per la fiducia e da subito mi metterò al lavoro, in collaborazione con istituzioni, associazioni di categoria e imprese per assicurare sempre maggiore efficacia alla lotta alla contraffazione”, dichiara la Sottosegretaria Alessia Morani.

 

L’edizione di quest’anno della Settimana Anticontraffazione, promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e in particolare dalla Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale UIBM, prevede numerose iniziative che si svolgeranno in modalità online, considerando la fase di emergenza determinata dal Covid.

 

In particolare, quello che è diventato dal 2016 un importante appuntamento di sensibilizzazione rivolto a cittadini e imprese, si articolerà in questa edizione 2020 in una serie di webinar e di iniziative realizzate con diversi partner istituzionali, anche internazionali, focalizzati su diversi temi tra cui i reati connessi alle violazioni dei diritti di proprietà industriale, la presenza della criminalità organizzata ed il riciclaggio di denaro, la contraffazione nel settore moda, il contrasto al mercato del falso a livello territoriale con due specifici approfondimenti relativi alle province di Pesaro e Imperia.

 

Particolare attenzione sarà dedicata anche al tema della valorizzazione e alla tutela degli asset di proprietà industriale, nonché alla promozione di qualificati percorsi di formazione per migliorare le competenze in ambito aziendale.