Home Dalle aziende Metabo cresce del 17,6% nell’anno pandemico
Metabo cresce del 17,6% nell’anno pandemico

Metabo cresce del 17,6% nell’anno pandemico

74
0

Una seconda parte dell’anno ‘eccezionale’ porta un forte incremento delle vendite 2020 a livello globale per il brand tedesco di elettroutensili professionali.

 

Nessuno se lo sarebbe aspettato nella primavera del 2020: dopo un inizio anno debole a causa della pandemia, con un calo considerevole delle vendite, il produttore di utensili elettrici Metabo ha registrato una serie di mesi record da giugno 2020 rispetto all’anno precedente, in conseguenza delle quali le vendite a valuta costante sono aumentate del 17,6 percento a 594 milioni di euro.

 

“Abbiamo avuto quattro mesi da record assoluto da giugno. A marzo abbiamo superato per la prima volta nella storia dell’azienda i 60 milioni di euro con 64 milioni di euro. Ciò significa che siamo cresciuti molto più velocemente del mercato nel corso dell’anno e abbiamo conquistato nuove quote di mercato. La domanda per le nostre macchine rimane ad un livello molto alto” afferma Horst W. Garbrecht, CEO di Metabo (nella foto). “In particolare, l’attività relativa al Cordless Alliance System (CAS) si è sviluppata in modo eccellente. Anche gli utili sono aumentati in modo proporzionato rispetto alle vendite: il margine EBIT 2020/2021 sarà notevolmente superiore al dato dell’anno precedente”.