Home Mercato Assoferma e gli obiettivi 2021: recuperare il saldo negativo del lockdown
Assoferma e gli obiettivi 2021: recuperare il saldo negativo del lockdown

Assoferma e gli obiettivi 2021: recuperare il saldo negativo del lockdown

22
0

Abbiamo incontrato Marco Paolizzi, presidente Assoferma/Anima Confindustria, che rappresenta un comparto con oltre 10.000 addetti e un peso di un terzo di quota export. L’intervista integrale in Ferrutensil Giugno nel Dossier Sicurezza. Ecco alcune anticipazioni.

 

Il comparto sicurezza ha vissuto un anno faticoso, influenzato dalle chiusure in lockdown, dal fermo delle fiere e dalla crisi di vari comparti. Si guarda al futuro cercando di sfruttare adeguatamente le opportunità che si presentano, tra cui l’uso adeguato dei fondi del PNRR. Nata nel 1932 come Gruppo fabbricanti di ferramenta, ottonami ed affini, dal 2003 Assoferma è l’Associazione Nazionale Fabbricanti Serrature Ferramenta e Maniglie. Essa raccoglie in generale i produttori di accessori di ferramenta per infissi e serramenti.

 

Marco Paolizzi, Presidente dell’associazione durante il suo mandato, che volge al termine, si è trovato ad affrontare un incarico in un frangente delicato per il contesto nel quale le nostre aziende si sono trovate ad operare, a livello europeo dove le problematiche legate allo scenario giuridico e normativo hanno rappresentato per le industrie del settore una sfida molto rilevante, e dall’altra per le incertezze derivate dalla pandemia.

 

A oltre un anno di pandemia, cosa è successo da marzo 2020 ad oggi, nel mondo della Sicurezza?

In generale, per tutte le aziende è stato un anno di grande fatica. La chiusura totale dell’anno scorso dovuta alla pandemia ha causato non pochi problemi, soprattutto per quanto riguarda l’export. Ricordiamo che i paesi del Nord Europa, non attuando lo stesso tipo di lockdown dell’Italia, hanno consentito alle loro imprese di operare senza interruzioni offrendo, inoltre, l’opportunità di acquisire parte delle nostre quote di mercato.

 

Quali sono le previsioni per il 2021?

Difficile fare previsioni. Certamente in questo momento continuiamo a vivere delle difficoltà, “si naviga a vista”, e le prospettive non sono delle migliori. In effetti, la possibilità di una stabile ripresa dipenderà anche dall’adeguato utilizzo dei fondi del PNRR, con la speranza di riuscire a vedere un vero slancio per l’industria. Fattore di ulteriore incertezza è il perdurare della pandemia, che continua a produrre effetti negativi su vari settori, per esempio quello del turismo e della ristorazione (molto importante per il nostro paese), con conseguenze anche sui vari comparti della meccanica (sia direttamente, per quanto riguarda macchinari e impianti per la ristorazione, che indirettamente, tramite una conseguente potenziale riduzione delle attività del settore dell’edilizia, cui le industrie che fanno parte di Assoferma fanno riferimento).

 

(continua in Ferrutensil giugno)