Home Mercato Assofermet Ferramenta per il Commercio all’Ingrosso Ferramenta nelle attività di prima necessità
Assofermet Ferramenta per il Commercio all’Ingrosso Ferramenta nelle attività di prima necessità

Assofermet Ferramenta per il Commercio all’Ingrosso Ferramenta nelle attività di prima necessità

275
0

Ecco la lettera di Assofermet Ferramenta trasmessa venerdì 27 marzo al presidente del Consiglio Conte e al ministro Patuanelli, in cui si richiede di poter proseguire le attività di prima necessità di commercio all’ingrosso di ferramenta.

 

Riceviamo e pubblichiamo copia della lettera con cui Assofermet Ferramenta chiede di includere le aziende di commercio all’ingrosso ferramenta tra quelle che possono operare in quanto attività indispensabili all’operatività dei punti vendita di Ferramenta che invece possono tenere aperti.

 

“Illustre Presidente e Ministro,

 

buongiorno, sono Sabrina Canese, Vi scrivo a nome di ASSOFERMET FERRAMENTA, di cui sono Presidente, l’Associazione Nazionale di Categoria aderente a CONFCOMMERCIO che rappresenta dal 1948 le Attività di Commercio all’Ingrosso e al Dettaglio di Ferramenta e Fai da Te.

 

Con la presente, sono a chiderVi a nome delle centinaia di Grossisti esistenti su tutto il territorio nazionale l’inserimento anche del Commercio all’Ingrosso di Ferramenta (Codice Ateco 46.74.10) all’interno dell’allegato 1 del D.P.C.M. 22 marzo 2020.

 

La ragione è molto semplice e risiede nel fatto che essendo stato a suo tempo individuato anche il Commercio al Dettaglio di Ferramenta, Vernici e Materiale Elettrico e Termoidraulico nell’ambito dell’allegato 1 del D.P.C.M. 11 marzo 2020, si rende ora più che mai necessario rifornire e approvvigionare i predetti Esercizi al Dettaglio al fine di consentire loro la possibilità di poter proseguire l’Attività di vendita al pubblico di questi beni/generi di prima necessità.

 

Senza l’inserimento del Commercio all’Ingrosso di Ferramenta nell’allegato al D.P.C.M. 22 marzo, tutti i Dettaglianti saranno prima o poi costretti a sospendere la loro Attività, in quanto le tipologie di beni oggetto di vendita al pubblico si esauriranno, rimanendone sprovvisti, come in parte già avvenuto.

 

Trattasi, pertanto, evidentemente, di una questione propedeutica piuttosto urgente, che non può essere tralasciata e che impone una soluzione congiunta di Filiera, senza la quale a breve, tutti i punti di vendita del Commercio al Dettaglio di Ferramenta si troveranno in forte difficoltà.

 

Si evidenzia tra l’altro, che, in questo momento di fermo della maggior parte della Produzione industriale, le scorte presenti nei magazzini/depositi dei Grossisti di Ferramenta potranno in questo modo sostenere e assicurare per un lungo periodo il rifornimento delle Attività al Dettaglio le quali altrimenti, come già accennato, esaurirebbero in pochi giorni le esigue scorte disponibili, perdendo la loro funzione essenziale, di prima necessità, indicata nell’articolo 1, comma 1, del D.P.C.M. 11 marzo 2020 e confermata dal successivo D.P.C.M. in data 22 marzo.

 

Sicura, pertanto, che questa mia richiesta possa essere accolta, introducendo il Commercio all’Ingrosso di Ferramenta nell’allegato al D.P.C.M. 22 marzo 2020 attraverso l’emanazione di un apposito Decreto a cura del MISE,

 

Vi ringrazio per l’attenzione e la collaborazione e nell’inviarVi i miei più cordiali saluti, colgo l’occasione anche a nome di ASSOFERMET, per ringraziarVi per tutto quanto state facendo per il nostro amato Paese in questo momento di grande difficoltà.

 

ASSOFERMET FERRAMENTA
Il Presidente, Sabrina Canese”