Home Mercato Eventi e fiere Chi sono i grossisti più innovativi del 2019?
Chi sono i grossisti più innovativi del 2019?

Chi sono i grossisti più innovativi del 2019?

318
0

Celebrato ad Hardware Forum in Assofermet Forum, il Premio Grossista Innovation Score di Assofermet-Cerved Group con la selezione delle aziende distributrici secondo i parametri di Innovation Score di Cerved.

 

Celebrato ad Hardware Forum in Assofermet Forum, il Premio Grossista Innovation Score di Assofermet-Cerved Group con la selezione delle aziende distributrici secondo i parametri di Innovation Score di Cerved con l’obiettivo di valorizzare i distributori del comparto non solo per performance di fatturato, ma soprattutto per l’attenzione all’innovazione. Ecco i vincitori e il commento di Sabrina Canese presidente di Assofermet Ferramenta.

 

Innovation score di Cerved è l’indicatore basato sui contenuti dei siti web delle aziende italiane, in modo da misurarne i fattori di innovazione permettendo di “rintracciare tra le aziende italiane quelle che emergono e si distinguono dalla maggioranza nel loro slancio verso uno specifico aspetto dell’innovazione​”.

 

Ecco i vincitori, nei diversi cluster:

 

Cluster 2-8 MILIONI di euro

  1. classificato. Canese Dante
  2. classificato. G&B Caselli
  3. classificato. Pedone srl

 

Cluster 8-20 MILIONI di euro

  1. classificato Malfatti & Tacchini 
  2. classificato. Emanuele Anfuso spa  (nella foto)
  3. classificato. Corradini Luigi spa

 

Cluster >20 MILIONI di euro

  1. classificato Giovanni Ferrari
  2. classificato. De Santis Nicola srl
  3. classificato La Ferramenta srl

 

HARDWARE FORUM 2019 che ha ulteriormente dimostrato l’importanza della collaborazione tra ASSOFERMET e KOELNMESSE – sottolinea Sabrina Canese Presidente di Assofermet Ferramenta – Christian Cattalini con le analisi di CERVED Score, ha dato maggiore impulso e importanza ai premi annuali che vengono da tempo riconosciuti ai migliori competitor del settore. I bilanci delle aziende premiate nelle diverse categorie hanno dato la dimostrazione che il settore è maturato ed attento alla gestione economico finanziaria e dalla propensione all’innovazione ma ancora tanto rimane da fare per un miglioramento della redditività. Vedremo se il prossimo anno altre aziende riusciranno a migliorarsi per raggiungere le prime posizioni come segno di affidabilità e solvibilità facendo leva su alcune strategie emerse durante la giornata: dati, logistica, innovazione, creatività, sostenibilità sociale ed ambientale, regole, aggregazione“.

 

Per ogni ulteriore dettaglio il sito ufficiale.