Home Mercato CLAB ai nastri di partenza: intervista a Sergio Capaldo
CLAB ai nastri di partenza: intervista a Sergio Capaldo

CLAB ai nastri di partenza: intervista a Sergio Capaldo

119
0

Grande attesa per l’evento CLAB, organizzato dalla A. Capaldo Spa, che darà la possibilità a fornitori e clienti di conoscersi e confrontarsi nella cornice del suo magazzino automatizzato di Santorelli (Av), emblema di innovazione e tradizione. L’appuntamento è per l’11 e il 12 maggio ad Avellino.

 

A distanza di 7 anni dall’ultimo evento organizzato, la A. Capaldo Spa dà vita all’evento CLAB, l’11 e il 12 maggio, presso la sua moderna struttura di Santorelli (AV). Il grossista leader in Italia nella distribuzione di articoli di ferramenta e giardinaggio ospiterà ben 171 aziende espositrici, rappresentative di tutte le merceologie presenti in assortimento, dall’arredo garden alla ferramenta classica, dalla sicurezza al giardinaggio, dall’utensileria elettrica e manuale all’elettrico, su una superficie espositiva di oltre 11.000 mq. Abbiamo approfondito gli aspetti caratterizzanti dell’evento con Sergio Capaldo.

 

Quali obiettivi vi siete posti organizzando il CLAB?

Con l’evento CLAB vogliamo esprimere il percorso di rinnovamento che la A. Capaldo Spa ha intrapreso negli ultimi anni, perseguendo non solo un obiettivo di natura commerciale, per dare la possibilità a clienti e fornitori, poli opposti della filiera che sembrano così distanti tra loro, di conoscersi e confrontarsi, ma anche di carattere conviviale, favorendo le pubbliche relazioni in un ambiente familiare e organizzando momenti di svago con spettacoli di comici ben noti, quali Biagio Izzo e Nando Varriale, e un catering eccellente per allietare il post evento. Del resto, CLAB incarna proprio queste due anime, essendo inteso come luogo di ritrovo dove condividere la propria passione e i propri interessi, e come laboratorio di idee, di rinnovamento e di scambio.

 

Cosa ci può dire riguardo alla location?

Abbiamo scelto di organizzare l’evento nel nostro magazzino automatizzato di Santorelli, che è costituito da due grandi impianti, uno per lo stoccaggio dei pallet, con oltre 42.000 posti pedana, e uno per i prodotti di minuteria, con oltre 100.000 cassette. Anche se non sono previste delle visite guidate, durante le due giornate sarà possibile vedere i due impianti in funzione.

 

Come mai avete deciso di tenere l’evento “in casa”?

Il motivo alla base della nostra scelta è la volontà di mostrare le potenzialità della nostra struttura e far vivere ai clienti “casa nostra”. CLAB ha richiesto un impegno organizzativo molto importante e una riorganizzazione degli spazi all’interno del magazzino, il tutto per ospitare la nostra clientela in famiglia, e le premesse sono positive.

 

Gli spazi espositivi sono sold out, quante aziende esporranno e quanti visitatori sono previsti?

Gli espositori saranno 171 e rappresenteranno tutte le merceologie che trattiamo, dall’arredo e attrezzature per il giardino alla ferramenta classica, senza dimenticare la sicurezza, il giardinaggio, l’utensileria elettrica e manuale, fino ad arrivare all’idraulica e al materiale elettrico. Per quanto riguarda i visitatori ci aspettiamo un’affluenza importante, 6-7.000 visitatori.

 

Qual è la vostra proposta commerciale al CLAB? Abbiamo letto di uno SpazioC. Può dirci di cosa si tratta?

Il momento espositivo avrà come protagonisti i nostri più importanti fornitori e i marchi da noi distribuiti in esclusiva (gli elettroutensili Concord, Rubinetterie Associate, le macchine da giardino Jetsky). A questi si aggiungono altri due stand molto grandi che ci permetteranno di presentare la nuova collezione di arredo garden “I GIARDINI DEL RE” e di arredo casa “ARREDARE NO PROBLEM”. Ma il vero cuore dell’azienda pulserà all’interno dello SPAZIOC: un concentrato di tecnologia e futuro, idee e soluzioni, visione e innovazione. Spazio di cui siamo molto fieri perché dimostreremo ai nostri clienti che la Capaldo è un’azienda per la quale il “futuro è adesso”.

 

Qual è il ruolo dei vostri agenti nella promozione dell’evento?

Gli agenti svolgono un ruolo attivo a partire dalla fase pre-evento invitando tutti i nostri clienti e aiutando a programmare queste due giornate sia dal punto di vista logistico sia della gestione del tempo. Dovranno incontrare 171 espositori, per cui dovranno organizzarsi e focalizzarsi su quelli più adatti alle specificità di ogni singolo punto vendita. Anche durante l’evento il loro apporto sarà fondamentale, accompagneranno i clienti negli stand degli espositori e li consiglieranno.

 

Ci può anticipare qualcosa riguardo al meccanismo delle offerte?

Abbiamo deciso di non comunicare le offerte in anticipo, ma di svelarle direttamente durante l’evento, e di puntare maggiormente sulle novità di prodotto piuttosto che sugli articoli che fanno già parte del nostro ampio catalogo, che vanta ben 50.000 referenze. Un’interessante soluzione che abbiamo voluto adottare per questo evento è la possibilità per i clienti di effettuare autonomamente gli ordini attraverso lo smartphone, quindi anche se l’espositore dovesse essere occupato con altri clienti. Inoltre, per questa due giorni abbiamo organizzato un concorso a premi. Per ogni ordine che il cliente effettuerà presso lo stand di un espositore riceverà un biglietto del concorso, due se l’ordine sarà effettuato presso gli sponsor, a prescindere dal valore totale dell’ordine. In palio ci sono ben 10 premi, a partire dal primo premio che consiste in un’auto ibrida, e l’estrazione avverrà alla chiusura dell’evento, domenica pomeriggio.

 

Vorrebbe aggiungere qualcosa?

Vorrei ringraziare tutto il mio staff perché da mesi sta lavorando per far sì che l’evento si realizzi e il prossimo mese sarà altrettanto impegnativo. Organizzare un evento “in casa propria” implica un grande impegno da parte di tutte le risorse dell’azienda. Vorrei infine ringraziare in particolare i tre fratelli soci della A. Capaldo SpA (il presidente dott. Gian Paolo Capaldo e gli amministratori delegati dott. Gerardo Capaldo e rag. Sergio Capaldo) che hanno fortemente voluto e permesso la realizzazione di questo straordinario evento.

Redazione Dal 1986 Ferrutensil affianca con autorevolezza e continuità tutti gli operatori dei settori ferramenta, utensileria, fai da te e giardinaggio. Ferrutensil rappresenta per i rivenditori una vera e propria “rivista di servizio”, dove trovare informazioni ed aggiornamenti sui prodotti e sulle novità del mondo della ferramenta, oltre ad approfondimenti esaurienti e di facile lettura su tecniche di vendita, gestione aziendale, economia, fisco e finanza. Da sempre Ferrutensil è la rivista per i professionisti della ferramenta.