Home Mercato Eventi e fiere Connettività durante tutto il ciclo di vita dell’edificio al digitalBAU
Connettività durante tutto il ciclo di vita dell’edificio al digitalBAU

Connettività durante tutto il ciclo di vita dell’edificio al digitalBAU

35
0

Focus su digitalizzazione, efficienza e conservazione delle risorse al digitalBAU di Colonia in un ampio programma in cinque forum di esperti.

 

I preparativi per digitalBAU 2024, che si svolgerà dal 20 al 22 febbraio 2024 presso il quartiere fieristico di Colonia, sono in pieno svolgimento. La fiera affronta la trasformazione del settore edile in un settore chiave digitale, interconnesso e lungimirante per la Germania, l’Europa e il mondo. L’attenzione è sempre rivolta all’intera catena del valore della costruzione, dalla pianificazione e processo di costruzione, all’esercizio, alla successiva conversione o smantellamento e alla restituzione di risorse preziose al ciclo dei materiali.

 

Ciò si riflette anche nei temi chiave di digitalBAU 2024. La connettività a tutti i livelli di processo e durante l’intero ciclo di vita degli edifici è uno dei quattro temi chiave che verranno affrontati in fiera in numerosi stand espositivi, forum di esperti di alto livello e in- pannelli di discussione approfonditi in loco.

 

Il direttore della fiera Otto Nowack sottolinea l’importanza di digitalBAU nella situazione attuale: “digitalBAU 2024 è un barometro dell’attuale turbolenza nel settore edile. Con la nostra fiera forniamo orientamenti e mostriamo possibili prospettive sulla strada verso un’industria dell’edilizia digitale che sia soprattutto più sostenibile e rimanga innovativa”.

 

Il settore edile è in uno stato di rivoluzione: i processi analogici stanno diventando digitali, l’intelligenza artificiale si fa strada nella pianificazione e i robot conquistano i cantieri. Quella che sembra una visione lontana è da tempo diventata realtà nei primi progetti in tutto il mondo. Allo stesso tempo, le sfide sono immense. Secondo un recente studio PwC, nove imprese edili su dieci considerano l’incalcolabile andamento dei prezzi e le strozzature nella catena di fornitura come problemi chiave del settore. Inoltre, anche l’aumento dei prezzi delle materie prime a livello globale e la carenza di risorse e di lavoratori qualificati sono citati come principali aree problematiche che richiedono una risposta rapida e mirata.

 

Per risolvere i compiti futuri, digitalBAU 2024 offre la collaborazione tra espositori, imprese di costruzione, istituzioni, politica e ricerca. Un elemento centrale è quello di collegare tra loro durante la fiera tutti i partecipanti, i servizi digitali, l’hardware e il software, la robotica e il prezioso settore edile. Nell’ambito del tema chiave della connettività, digitalBAU 2024 metterà in evidenza anche il necessario cambiamento di prospettiva per una trasformazione digitale di successo del settore edile e mostrerà le opportunità, le soluzioni e le sfide nel contesto della connettività. Tutto ciò combinato con l’obiettivo di creare quella che continua ad essere un’architettura di alta qualità, sostenibile ed efficiente in termini di risorse per il futuro attraverso processi digitali.

 

DigitalBAU offre, attraverso forum di esperti, visite guidate alle fiere e numerose aree speciali, numerose informazioni di base sui quattro temi chiave: cantiere digitale, città interconnessa, costruzione circolare e connettività. Importanti punti focali del tema chiave della connettività sono il BIM, la realtà virtuale, la realtà aumentata, il ciclo di vita dell’edificio, il software di pianificazione e gli strumenti innovativi. A ciò si aggiungono tecnologie e applicazioni di prodotti promettenti nel contesto dell’intelligenza artificiale, della robotica e del gemello digitale.

 

L’intelligenza artificiale, ad esempio, ha un enorme potenziale nel settore edile, come dimostrano gli studi e le prime applicazioni dei progetti. Ad esempio, la facoltà del Prof. Borrmann della TU di Monaco sta attualmente addestrando l’intelligenza artificiale a generare modelli 3D completi da dati di pianificazione 2D. Utilizzando i dati delle nuvole di punti provenienti dalle scansioni laser delle strutture reali e i modelli generati dai piani, è ora possibile confrontare piani parzialmente incompleti o errati con la situazione reale e implementarli in un gemello digitale.