Home Dalle aziende Cromology, con Settef e Viero per la sostenibilità
Cromology, con Settef e Viero per la sostenibilità

Cromology, con Settef e Viero per la sostenibilità

38
0

Cromology vuole contribuire al raggiungimento dell’obiettivo globale stabilito dalla commissione europea di azzerare entro il 2050 l’emissione di anidride carbonica legata agli edifici.

 

Il settore edilizio è uno dei maggiori responsabili delle alterazioni ambientali, per questo Cromology, azienda leader in Italia nel settore della produzione e vendita di pitture per l’edilizia, ha l’obiettivo di rendere sempre più sostenibili i propri prodottiattraverso azioni continue e sistematiche che coinvolgono lo stabilimento, i processi produttivi e i materiali e adottando standard di certificazione volontaria per la gestione della salute e della sicurezza.

 

Cromology vuole contribuire al raggiungimento dell’obiettivo globale stabilito dalla commissione europea di azzerare entro il 2050 l’emissione di anidride carbonica legata agli edifici e per questo motivo Settef e Viero, i marchi di Cromology specialisti della facciata e del cappotto, hanno deciso di conseguire la certificazione EPD per i sistemi a cappotto Termophon di Settef e Vieroclima di Viero.

 

L’abbreviazione EPD deriva dal termine inglese Environmental Product Declaration ed è un documento con il quale si dichiarano gli impatti ambientali legati alla produzione di un determinato prodotto e servizio, sotto forma di dati standardizzati e oggettivi. Questa certificazione consente di analizzare e quantificare l’energia e le risorse naturali utilizzate dai processi produttivi e distributivi: quanta CO2 viene emessa nell’atmosfera, quali materiali sono utilizzati per le confezioni e quanti rifiuti sono generati.

 

La metodologia utilizzata è quella LCALife Cycle Assesment – una metodologia analitica e sistematica che valuta l’importanza ambientale di un prodotto o di un servizio, lungo il suo intero arco di vita: dall’estrazione delle materie prime, al ciclo di produzione, agli imballaggi, al trasporto e allo smaltimento finale. In particolare in ogni fase viene valutato l’impatto ambientale per l’isolamento di un m2.

 

I sistemi di isolamento termico a cappotto presentano numerosi vantaggi e benefici sia dal punto di vista dell’economia e del risparmio, sia da quello del rispetto ambientale. L’adozione dei sistemi di isolamento termico a cappotto comporta infatti dei vantaggi economici, permettendo di risparmiare sulle spese di riscaldamento e raffrescamento e valorizza l’immobile, consentendo di accedere ad una classificazione energetica superiore.

Un ambiente isolato termicamente garantisce inoltre una migliore vivibilità perché la temperatura risulta più stabile, evitando in questo modo sbalzi termici che potrebbero anche causare la proliferazione di muffe negli spazi interni.

 

I vantaggi però non finiscono qui: infatti ogni edificio per essere riscaldato necessita di energia, causando l’emissione nell’atmosfera di anidride carbonica. Grazie ai sistemi di isolamento termico a cappotto è possibile ridurre il consumo di energia e questo significa avere un’atmosfera più pulita e di conseguenza migliorare la qualità dell’aria che respiriamo e contribuire significativamente alla tutela del patrimonio naturale del pianeta.

 

La sostenibilità ambientale rappresenta un valore fondamentale per Cromology: l’azienda investe costantemente nello sviluppo di prodotti ad elevate prestazioni tecniche, facili da utilizzare, rispettosi dell’ambiente e in grado di aumentare la produttività, la resa estetica, migliorando anche le condizioni di lavoro.