Home Dalle aziende Duferdofin torna interamente italiana
Duferdofin torna interamente italiana

Duferdofin torna interamente italiana

70
0

Dopo 12 anni si scioglie l’alleanza tra Duferco e l’americana Nucor. Confermato l’investimento per il laminatoio di Brescia.

 

Dopo 12 anni di proficua collaborazione si va verso lo scioglimento della joint venture tra Duferco e Nucor in Duferdofin, primo produttore italiano di travi in acciaio per le costruzioni con una capacità di oltre 1 milione di tonnellate/anno.

 

I due partner hanno raggiunto un’intesa amichevole in base alla quale Duferco riacquisterà il 50% di Duferdofin oggi posseduto da Nucor, ritornando ad essere il proprietario esclusivo della società.

 

Duferco ha altresì deciso di proseguire nell’investimento del nuovo treno di laminazione per travi nello stabilimento di San Zeno Naviglio a Brescia. Nei prossimi giorni verrà comunicato il partner tecnologico che lo realizzerà.

 

Si tratta di un investimento di oltre 180 milioni di euro, che creerà 150 nuovi posti di lavoro e che consentirà a Duferco di giocare un ruolo ancora più importante nello scenario europeo dei produttori di profili strutturali in acciaio.

 

«È stato un grande onore per Duferco essere socio per un così lungo periodo del primo produttore siderurgico americano. Ci sentiamo di ringraziare con affetto e riconoscenza tutti gli uomini di Nucor che in questi anni hanno seguito la joint venture aiutando l’azienda a migliorare continuamente le sue performance tecniche e produttive» – ha dichiarato Antonio Gozzi, presidente di Duferco Italia Holding.

 

Il financial closing è fissato per i primi giorni di dicembre, una volta ottenuto il semaforo verde delle Autorità della Concorrenza Europea.