Home Mercato Eventi e fiere Eisenwarenmesse e Coronavirus, le rinunce
Eisenwarenmesse e Coronavirus, le rinunce

Eisenwarenmesse e Coronavirus, le rinunce

3.86K
0

Alcune aziende, tra cui diversi ‘big’ dell’utensileria tedesca, hanno deciso di non prendere parte ad Eisenwarenmesse 2020, che comunque si svolgerà regolarmente. Ecco l’elenco completo delle rinunce (in aggiornamento).

 

Con un nuovo comunicato datato 24/2, gli organizzatori di Eisenwarenmesse 2020 ribadiscono che la manifestazione si svolgerà regolarmente e che il numero di rinunce è limitato rispetto al totale degli espositori (oltre 3.000). Nonostante ciò molte aziende importanti del nostro settore, italiane e internazionali, hanno annunciato o stanno annunciando in queste ore la loro rinuncia ad esporre.

 

Va precisato che Koelnmesse non è in grado di fornire informazioni ‘ufficiali’ su chi rinuncia: i termini per la disdetta degli spazi espositivi sono scaduti, quindi le aziende non sono tenute a comunicare agli organizzatori le loro intenzioni e, almeno in via teorica, potrebbero decidere di disertare in qualunque momento senza preavviso.

 

In attesa di eventuali nuovi annunci da parte di Koelnmesse, su cui vi terremo aggiornati, riportiamo l’elenco delle aziende che hanno diffuso note ufficiali di rinuncia a partecipare negli ultimi giorni. Abbiamo atteso a divulgare la lista per offrire un quadro completo della situazione, visto che l’elenco si andava completando di ora in ora. Ecco il punto della situazione aggiornato in tempo reale.

 

Al momento gli espositori internazionali che non saranno presenti a Colonia sono i seguenti:
• Alfer
• BDS
• Cordless Alliance System (CAS)

• Fein
• Felo
• Fischer
• GAH Alberts
• Gedore
• Hultafors

• Isaberg Rapid
• Lukas
• Hazet
• Klingspor

• Knipex
• Krause
• KS Tools
• NWS
• Osborn
• Pressol

• Pferd
• Rothenberger Group (con Ruko-Sievert-SuperEgo-Virax)
• Stahlwille
• Unior
• Wera
• Wolfcraft

 

 

Dunque, in fiera mancheranno alcuni tra i principali Gruppi tedeschi dell’utensileria e la lista, seppur numericamente limitata, è molto consistente in termini di metri quadri espositivi occupati.

 

Per quanto riguarda gli espositori italiani, la situazione è in piena evoluzione. Non saranno presenti ad Eisenwarenmesse le seguenti aziende:
• Abra Beta
• Ambrovit
• Annovi Reverberi
• Athena Abrasives

• BDL
• Codaflex Italia / Abrasivi Cigiesse

• Ecef
• Facal
• Fervi
• Kapriol

• Krino
• IMA Abrasivi
• Imperial Abrasivi
• Mappy Italia

• Metrica
• Mundial Casartelli
• Romeo Maestri

• Sipa
• Tecfi
• Titibi

 

È evidente che l’allargamento del contagio da Coronavirus nel nostro Paese avrà un impatto sulle scelte aziendali. Per questo invitiamo le aziende a segnalarci (in modo ufficiale) eventuali decisioni al riguardo alla mail ferrutensil@ferrutensil.com: nel corso della settimana, aggiorneremo in tempo reale questo post con gli sviluppi della vicenda.

 

Ricordiamo che in questo momento il panorama fieristico nazionale e internazionale è in drammatica evoluzione e che gli organizzatori si trovano nella difficilissima condizione di dover affrontare situazioni inedite e straordinarie, sulla base di sviluppi che cambiano di ora in ora.

 

Nel weekend è giunto l’annuncio dell’annullamento di tutte le manifestazioni in programma a Fiera Milano la prossima settimana, tra cui Myplant&Garden (26-28 febbraio), posticipata a settembre con un comunicato inviato sabato sera quando l’avvio degli allestimenti era previsto per lunedì.

 

Anche MecSpe che si doveva tenere tra un mese (26-28 marzo) a Parma, quindi non lontano dalla zona a rischio e che vede nuovamente coinvolti numerosi espositori del nostro comparto, è stata rimandata al 18 giugno.