Home Mercato Eumabois, prima Assemblea Generale su piattaforma online
Eumabois, prima Assemblea Generale su piattaforma online

Eumabois, prima Assemblea Generale su piattaforma online

10
0

Tra i temi discussi: impatto economico del virus, trasformazione digitale della proposta fieristica con modelli ibridi, digitalizzazione del comparto, lo stato di avanzamento di progetti tecnici.

 

Eumabois, la Federazione europea delle Associazioni nazionali dedicate al comparto della tecnologia per la lavorazione del legno, ha tenuto la sua annuale Assemblea Generale il 18 settembre 2020. Il Corona virus ha imposto la scelta di riunire tutti i delegati e i membri del consiglio su piattaforma digitale, per tutelare la sicurezza e la salute dei partecipanti. I ventuno rappresentanti, insieme al presidente Eumabois, Juergen Koeppel e al vicepresidente, Luigi De Vito, hanno discusso delle sfide e le possibilità che l’Europa e il mondo stanno affrontando negli ultimi mesi colpiti dall’emergenza Corona.

 

In considerazione del profondo impatto economico che il virus ha avuto su molti settori industriali, in particolare quello fieristico, i partecipanti hanno affrontato il tema del bisogno di implementare linee di azione alternative. Si è concordato sul fatto che la pandemia sta accelerando la trasformazione digitale, visibile già in molte fiere, e si stanno applicando soluzioni ibride con una combinazione di eventi digitali e in presenza. Tuttavia, Juergen Koeppel ha affermato che “nessuna soluzione digitale potrà davvero sostituire l’esperienza di un’esposizione dal vivo che offre ai visitatori la possibilità di sperimentare dal vivo la tecnologia più recente.”

 

Guardando al network fieristico di Eumabois, molte esposizioni sono state cancellate per il 2020 e altre rinviate al 2021. Altre fiere hanno adottato misure di sicurezza e igiene per tutelare visitatori ed espositori al fine di scongiurare la cancellazione totale dell’evento. “Una grande sfida, ma un importante passo per un ritorno alla normalità”, come ha sottolineato Luigi De Vito durante l’incontro annuale.

Accanto al tema Coronavirus, che è stato chiaramente il più discusso durante l’Assemblea Generale, sono stati poi esaminati i diversi progetti tecnici e di marketing in cui Eumabois è coinvolta. Juergen Koeppel ha sottolineato l’importanza di seguire un approccio europeo comune perché l’esperienza e il know-how di tutte le associazioni membri e delle loro oltre 850 aziende associate rappresentano il valore aggiunto necessario per creare e impostare tendenze nel settore della lavorazione del legno su base sia europea che globale.

 

È stato presentato lo stato di avanzamento di due progetti tecnici molto importanti, ovvero OPC UA (Open Platform Communication Unified Ar-chitecture) ed ETML (European Tool Machine Language) che stanno dando risposte alle richieste dell’Europa in merito alla digitalizzazione. I partecipanti sono rimasti soddisfatti del progresso di entrambi i progetti e si è deciso di aumentare gli sforzi per definire tendenze europee comuni nella digitalizzazione dell’industria della lavorazione del legno. Luigi De Vito ha colto l’occasione per presentare anche i risultati del Market Intelligence Project (MIP) che è stato recentemente finalizzato da Eumabois.

 

Infine, Jürgen Köppel ha espresso i suoi più sinceri ringraziamenti a tutte le associazioni nazionali, alle aziende associate e alle persone che contribuiscono costantemente al successo di Eumabois dedicando il loro tempo e know-how al sostegno delle comuni idee europee nel settore della lavorazione del legno.  “Sono fiducioso che questi tempi, difficili e impegnativi, offrano anche opportunità che possono stabilire un nuovo punto di partenza per nuovi approcci e idee per il nostro settore”.

 

Anche se la prima Assemblea Generale di Eumabois in formato digitale si è conclusa puntualmente e senza alcun problema, tutti i delegati attendono con impazienza la prossima Assemblea Generale che si terrà in presenza il 25 giugno 2021 nella città di Vienna.