Home Mercato FederlegnoArredo 2021. Trend in crescita, ma il caro materie prime si fa sentire
FederlegnoArredo 2021. Trend in crescita, ma il caro materie prime si fa sentire

FederlegnoArredo 2021. Trend in crescita, ma il caro materie prime si fa sentire

28
0

Secondo i dati FederlegnoArredo 2021, il macrosistema arredamento e illuminazione registra vendite Italia +21,4% su 2019, export +5,7%.

 

La produzione complessiva della filiera legno-arredo si attesta a 39 miliardi di euro, di cui 15 miliardi di euro destinati all’export, oltre 300mila addetti e 71.500 imprese, con un saldo commerciale attivo di 7,6 miliardi di euro.

 

Il macrosistema arredamento vale 21 miliardi di euro di cui 11 miliardi destinati all’export e 10 miliardi al mercato nazionale. Questa la fotografia della filiera italiana legno-arredo alla vigilia del supersalone in programma dal 5 al 10 settembre nei padiglioni di Rho-Fiera.

 

“Buoni risultati premiano qualità e ricerca dei nostri prodotti – secondo Claudio Feltrin Presidente di FederlegnoArredo, nella foto – Prossimi obiettivi: Manifesto Sostenibilità, rinnovata politica forestale, armonizzazione certificazioni europee”.

 

Se guardiamo ai primi cinque mesi del 2021, si evidenzia come l’export del macrosistema arredamento e illuminazione sia in forte crescita (5,4 mld di euro, +43,2%) rispetto all’analogo periodo dello scorso anno, ma allo stesso tempo si registra un moderato incremento anche rispetto ai dati del 2019, quando l’export valeva 5,1 miliardi di euro (+5,7% rispetto al 2019), a testimonianza di un trend in crescita, pur con tutte le incertezze legate in primis all’evolversi della pandemia. Francia (988,5 milioni di euro, +53,7% rispetto a gen-mag 2020; +15,3% rispetto a gen-mag 2019), Stati Uniti (573,5 milioni di euro; +73,7%; +35,2%), Germania (555,5 milioni di euro; +32,8%; +8,6%) Regno Unito e Svizzera costituiscono i primi cinque sbocchi commerciali e al contempo i primi 25 mercati di destinazione evidenziano andamenti positivi, a testimonianza del buono stato di salute del nostro export.