Home Mercato Gruppo Gieffe, continua lo sviluppo con la nuova presidenza
Gruppo Gieffe, continua lo sviluppo con la nuova presidenza

Gruppo Gieffe, continua lo sviluppo con la nuova presidenza

238
0

Ne abbiamo parlato con Marco Franzinelli all’inizio del mandato alla presidenza del Gruppo nell’anno del cinquantesimo anniversario, in un’intervista in uscita nel numero di Ferrutensil.

 

Uno scenario di mercato così complesso e mutevole, come quello attuale, richiede prudenza e serietà e consolidare le strategie in corso. Ne abbiamo parlato con Marco Franzinelli all’inizio del mandato alla presidenza del gruppo nell’anno del cinquantesimo anniversario, in un’intervista in uscita nel numero di Ferrutensil di settembre.

 

Ecco alcune anticipazioni.

 

Dopo 20 anni di continuità, si rinnova la Presidenza del gruppo distributivo Gieffe che celebra nel 2021 il cinquantesimo anniversario di presenza nel mercato.

Nato infatti nel 1971, con l’obiettivo di condividere il know-how di aziende grossiste leader nel proprio territorio di attività, Il gruppo opera come tramite tra il mondo della produzione e del dettaglio, creando uno scambio continuo di informazioni e riuscendo a cogliere le opportunità derivanti dal mercato.  Una profonda conoscenza delle dinamiche di mercato e la realizzazione di una collaborazione attiva con tutti i fornitori di riferimento, permette al Gruppo di fornire ai propri clienti gli strumenti determinanti per supportare la rivendita tradizionale. Con 9 distributori associati attualmente operativi a copertura completa del territorio nazionale, un’esperienza accumulata in 50 anni di operatività quotidiana, serietà e correttezza nei rapporti con gli interlocutori commerciali, il gruppo Gieffe si pone legittimamente come il termine di riferimento nell’ambito della distribuzione tradizionale della ferramenta in Italia.

Oggi, dopo 20 anni di continuità nella presidenza di Andrea Corradini Zini, il gruppo vive un momento di cambiamento con l’arrivo di Marco Franzinelli che sarà affiancato nel CDA dall’ex presidente e da Carlo Vinciguerra. La sede legale resta a Reggio Emilia mentre la sede operativa si sposterà a Trento (sede dell’azienda Vigilio Franzinelli dotatasi di una nuova risorsa seppur l’organizzazione resti volutamente molto leggera). Ma approfondiamo strategie e scenari con cui si confronterà il neo presidente Marco Franzinelli alla guida del gruppo distributivo.

 

 Complimenti per la sua nomina alla Presidenza del Gruppo. Era in programma?

Franzinelli – La ringrazio. Sono onorato per questa designazione sostenuta dall’intero Gruppo che porta con sé anche una grande responsabilità. Come in tutti i Gruppi, siamo chiamati a portare il nostro apporto ed era quindi prevista una turnazione per portare sempre nuove idee. La rotazione nel ruolo di presidenza tra i soci era già prevista da quando nel 2017 ci siamo trasformati in società consortile con l’ingresso di cinque nuovi membri. Ho condiviso con Andrea Corradini Zini l’esperienza in Gieffe per molti anni ed abbiamo una visione imprenditoriale ed associativa analoga e fondata sui medesimi valori.

 

Quali saranno i prossimi cambiamenti e strategie del gruppo?

Franzinelli – Il 2021 è un anno importante, celebriamo il cinquantesimo anniversario del Gruppo.

Non ci saranno cambiamenti: la mia intenzione è dare continuità ai progetti già definiti. Soprattutto in questo periodo particolare, 2020-2021, le strategie vengono riviste spesso e pianificate work-in-progress. Lo scenario di mercato e del mondo è cambiato in maniera così repentina e drammatica che è difficile fare previsioni. Continueremo nella nostra missione di Gruppo che è essere intermediari tra il mondo della produzione e quello della distribuzione al dettaglio, cercando di farlo sempre al meglio possibile in un contesto che presenta nuove e crescenti difficoltà.

Questo rappresenta un cambiamento che segue l’adeguamento societario di Gieffe nel 2017 in società consortile attuato per adeguarsi alle nuove attività ed all’ingresso  nel gruppo di cinque nuovi membri. A questa evoluzione è seguita nel 2019 l’entrata di Viglietta Guido a cui è seguita nel 2020, l’uscita di DFL che ha riportato la partecipazione a 9 distributori associati.

(continua…)