Home Mercato Eventi e fiere Hilti è Gold Sponsor al WCEE 2024
Hilti è Gold Sponsor al WCEE 2024

Hilti è Gold Sponsor al WCEE 2024

42
0

Dopo 51 anni, l’Italia torna ad ospitare la Conferenza Mondiale di Ingegneria Sismica e Milano sarà la padrona di casa di questa 18° edizione.


Fino al 5 luglio, Milano diventa il place to be, grazie all’evento WCEE (World Conference on Earthquake Engineering) giunto alla sua 18° edizione. L’evento si svolge ogni 4 anni in una diversa località del mondo e l’ultima volta che l’Italia ospitò tale conferenza fu a Roma nel 1973. Quest’anno la conferenza ha luogo presso il MiCo Congress Centre, uno dei più grandi centri congressi in Europa, situato nel cuore del capoluogo lombardo. Un “epicentro scientifico” per la soddisfazione di tanti ingegneri e studiosi appassionati di sismica. Hilti non poteva di certo mancare, e per questa edizione è presente in qualità di GOLD Sponsor. L’Azienda si distingue da diversi anni per essere all’avanguardia quando si tratta di progettazione sismica e partner esperto per la sicurezza in questo ambito.

 

Hilti sceglie di essere GOLD Sponsor e sostenere appieno il WCEE 2024, uno degli eventi d’ingegneria sismica più prestigiosi al mondo che convoglierà un pubblico di professori, studenti, ingegneri, esperti e imprenditori del settore. La partecipazione al WCEE sottolinea il ruolo di pioniere dell’Azienda nella ricerca di soluzioni innovative, ma soprattutto, l’impegno storico di investire nella sicurezza e progettazione per diventare il partner sismico per eccellenza.

 

La conferenza prevede oltre 160 sessioni tecniche caratterizzate da circa 4000 contributi erogati da esperti di più di 100 paesi, sessioni plenarie, visite tecniche ai laboratori di test dell’EUCENTRE a Pavia e del JRC-ELSA a Ispra ed eventi collaterali (tour sociali e visite a luoghi di interesse a Milano e dintorni). In particolare, Hilti è presente durante tutto l’arco della settimana allo Stand C30 e darà il suo contributo con ben 13 sessioni tecniche trattando argomenti come l’ancoraggio sismico su muratura, il fissaggio diretto su calcestruzzo e l’applicazione di retrofitting.

 

Le collaborazioni con le Università e i Centri di ricerca come EUCENTRE rimangono per Hilti una costante nel suo percorso di ricerca e sperimentazione. Insieme a Giovacchino Genesio, Group Manager Engineering Content di Hilti, che offre un approfondimento su Ancoraggi sismici in tutta Europa: qualificazione e progettazione con focus sul fissaggio di elementi non strutturali”, al WCEE sono presenti in qualità di partner che affrontano il tema degli elementi non-strutturali:

  • Davide Bellotti, Ricercatore di EUCENTRE, che tratta la “prestazione sismica di elementi non strutturali per la mitigazione dei danni”
  • Emanuela Brunesi, Ricercatore di EUCENTRE, con un approfondimento sul tema “verso una modellazione e progettazione basata sui test di sistemi di facciata ventilata”
  • Daniele Perrone, Ricercatore presso l’Università del Salento, che esamina il “rischio combinato di sisma e incendi: il ruolo degli elementi non strutturali”.

 

Gli eventi sismici degli ultimi decenni hanno imposto un drastico cambio di rotta, spingendo il mondo verso nuovi orizzonti di innovazione. A partire dal 2018 le normative sono cambiate, ponendo un chiaro focus sulla sicurezza sismica delle persone e degli edifici. Nell’ambito del mondo sismico, dal 2014 ad oggi, Hilti ha sviluppato un portafoglio di soluzioni ampio e versatile, in linea con le normative soggette a continui aggiornamenti, finanziando studi e sperimentazioni con l’obiettivo di migliorare sempre di più la sua offerta.

 

“La storia di Hilti nel mondo della prevenzione sismica è un lungo percorso, fatto di partecipazione attiva con soluzioni tecniche, e presenza competente dei nostri team sui luoghi della costruzione, già in seguito al terremoto di Assisi del 1997. Una storia che passa attraverso la ricerca e lo sviluppo di sistemi adatti ad una progettazione sismica, sia per gli ancoraggi sia per il supporto degli impianti. Da oltre 10 anni con la sua Seismic Academy, e in collaborazione con i migliori talenti, università ed esperti, la nostra Azienda ha contribuito a costruire una vera cultura della prevenzione. Inoltre, se in passato il focus di studi e ricerche era in buona parte sugli elementi strutturali, al centro del nostro presente e futuro ci sono gli elementi non strutturali. Anch’essi, infatti, nell’eventualità di un evento sismico causano danni non indifferenti a persone e cose” conclude Paolo Baccarini, Director Sales Engineering di Hilti Italia.

 

Non mancano novità mostrate in anteprima: il sistema antisismico di supporto per impianti MT System e l’ancoraggio HST4 di Hilti, con la possibilità di provarle usando la Virtual Reality. Infine, in collaborazione con EUCENTRE, Hilti presenta il suo “Seismulator”: i visitatori avranno modo di assistere a sessioni pratiche per osservare quali sono gli effetti reali di un evento sismico su soluzioni e sistemi, replicato grazie ad una speciale tavola vibrante.

 

Appuntamento dal 30 giugno al 5 luglio presso lo Stand C30 al MiCo Congress Centre a Milano!

 

Scopri di più