Home Ferramenta Lab I perfezionisti. La MicroStoria della precisione tra viti e lucchetti
I perfezionisti. La MicroStoria della precisione tra viti e lucchetti

I perfezionisti. La MicroStoria della precisione tra viti e lucchetti

46
0

L’autore ripercorre l’evoluzione della tecnologia dall’era industriale all’era digitale valorizzando l’elemento che ne ha favorito il progresso: la precisione. Protagonisti viti, lucchetti, micrometri e altri utensili.

 

Avete mai letto un libro in cui la precisione è rappresentata da oggetti ed utensili quotidiani divenuti protagonisti della storia industriale?

 

Ne – I Perfezionisti, edito da Hoepli, i capitoli sono scanditi da un indice di tolleranza e si narra la storia del lucchetto della sfida di Joseph Bramah nel 1790, dichiarato inespugnabile e forzato da Alfred Hobbs dopo 16 giorni di tentativi.

 

L’autore Simon Winchester ripercorre l’evoluzione della tecnologia dall’era industriale all’era digitale valorizzando l’elemento che ne ha favorito il progresso: la precisione. Protagonisti viti, lucchetti, micrometri e altri utensili della tecnologia di precisione che ha contribuito a creare il mondo moderno.

 

«I perfezionisti ci invita – con sorprendente successo secondo The New York Times – a una riflessione più profonda sugli oggetti quotidiani che diamo per scontati. Ci spinge a ripensare al progresso degli esseri umani e a ciò che lo ha reso possibile. È interessante, ricco di informazioni, vivace ed emozionante, una delizia per chi è curioso di scoprire perché le macchine che fanno parte del nostro mondo funzionino così bene.

 

L’autore ricostruisce una storia magistrale che ci riporta alle origini della civiltà industriale, tra le grandi menti della scienza che inaugurarono la produzione moderna in Inghilterra: John Wilkinson, Henry Maudslay, Joseph Bramah, Jesse Ramsden e Joseph Whitworth. Fu poi Thomas Jefferson a esportare le loro scoperte nei giovani Stati Uniti, che avviarono così la loro trasformazione in un colosso industriale.

 

Da qui Winchester traccia un percorso cronologico che arriva fino agli sviluppi più innovativi tuttora in corso in America, in Asia e in Europa occidentale: dalla creazione e dalla produzione di massa di oggetti come fucili, orologi, specchi, obiettivi e macchine fotografiche, fino a scoperte rivoluzionarie come l’ingegneria genetica, i microchip e l’acceleratore di particelle.
Nel presentare le idee e i metodi che hanno trasformato il mondo moderno, Winchester si interroga sull’idea di esattezza, sulla sua importanza e su come misurarla, arrivando così a ricostruire una innovativa microstoria attraverso la lente di ingrandimento della precisione.