Home Ferramenta Lab Intelligenza artificiale 2020, 600 MLN di investimenti tedeschi contro 70 Italiani
Intelligenza artificiale 2020, 600 MLN di investimenti tedeschi contro 70 Italiani

Intelligenza artificiale 2020, 600 MLN di investimenti tedeschi contro 70 Italiani

32
0

Dallo studio di AHK e Deloitte è emerso come Italia e Germania presentino ancora delle differenze nell’implementazione delle tecnologie di intelligenza artificiale.

 

Nel 500° anniversario della morte di Leonardo da Vinci, il connubio tra intelligenza umana e contributo della macchina è stato al centro dei lavori del 13° Forum Economico Italo-Tedesco.

 

Dai robot collaborativi al predictive learning: con alcuni rappresentanti del mondo della ricerca e una rosa di esponenti dei settori della meccanica, salute e trasporti tra cui Bosch, Brembo, Schaeffler, MAN Truck & Bus e BMW, il Forum ha portato sul palco le migliori best practice in tema di innovazione, con un focus specifico sull’intelligenza artificiale, protagonista della rivoluzione tecnologica già in atto.

 

Nel corso del convegno è stato presentato in anteprima lo studio “Ricerca, sviluppo e innovazione: Italia e Germania a confronto”, condotto dalla Camera di Commercio Italo-Germanica in collaborazione con Deloitte e dedicato alle applicazioni delle nuove tecnologie cognitive nelle aziende in Italia e Germania, alla percezione e all’attività di ricerca svolta nell’ambito in entrambi i paesi.

 

Dallo studio, che ha coinvolto circa 100 aziende, è emerso come Italia e Germania presentino ancora delle differenze nell’implementazione delle tecnologie di intelligenza artificiale: sul fronte tedesco gli investimenti pubblici si attestano a 600 milioni di euro entro il 2020 mentre il piano di investimenti italiano prevede una spesa di 70 milioni entro la stessa data.

 

Ciononostante, il potenziale dell’AI è parimenti riconosciuto in entrambi i Paesi: in un contesto in cui la produttività del lavoro è in calo, si prevede che l’implementazione dell’AI possa tradursi in un boost pari all’1,2% in termini produttivi.

 

Lo studio evidenzia infine un sostanziale allineamento tra Italia e Germania per quanto riguarda le sfide percepite delle aziende.

 

Alessandra Fraschini Giornalista professionista specializzata nel canale ferramenta tradizionale e analisi della filiera lunga. Collabora con testate leader e con enti fiera internazionali. È autrice del volume "I protagonisti della ferramenta italiana. Il mondo grossista negli ultimi cent’anni".