Home Dalle aziende Krino completa la strategia di gruppo 2020-2022
Krino completa la strategia di gruppo 2020-2022

Krino completa la strategia di gruppo 2020-2022

230
0

Intervista a Pierfrancesco Novati, Finance Manager di Krino Group e neo Presidente del Consiglio di Amministrazione di Martin srl e con Francesco Crippa, Purchase Manager di Krino Group e membro del Consiglio di Amministrazione di Martin srl.

 

Il gruppo Krino sta vivendo un momento di grande rinnovamento e sviluppo alla luce delle recenti acquisizioni Ineco e Martin.  Ne parliamo con Pierfrancesco Novati, Finance Manager di Krino Group e neo Presidente del Consiglio di Amministrazione di Martin srl (nella foto a sinistra) e con Francesco Crippa, Purchase Manager di Krino Group e membro del Consiglio di Amministrazione di Martin srl (nella foto a destra).

 

Krino Group punto di riferimento nel mercato italiano ed estero della ferramenta ed utensileria con i brand Krino, LTI, Greenband ed Ineco, ha annunciato il mese scorso di aver definito l’accordo per l’acquisizione di Martin srl azienda con sede a Torino specializzata da oltre 30 anni nella produzione di utensili di elevata qualità nel mondo del taglio industriale e professionale. Un’acquisizione di Martin ritenuta in linea con la strategia di crescita del gruppo che ha l’obiettivo di espandere il servizio e l’offerta alla clientela, integrando nuovi prodotti di alta gamma e sviluppando sinergie tra le diverse realtà coinvolte. “È stata un’opportunità che abbiamo ritenuto potesse essere di grande valore per noi e siamo stati bravi a coglierla – sottolinea Pierfrancesco Novati, neo Presidente del Consiglio di Amministrazione – Martin srl – La storicità del marchio e la grande qualità dei prodotti Martin sono valori assolutamente in linea con i nostri progetti di crescita.”

 

Il programma strategico del gruppo è molto articolato e si concretizzerà nel corso del prossimo biennio fino ad arrivare nel 2022 con la celebrazione del 40 esimo anniversario dell’azienda.

 

A pochi mesi dall’entrata di Ineco nel gruppo, la recente acquisizione di Martin srl attesa una inarrestabile strategia di crescita. Quali obiettivi vi ponete?

Pierfrancesco Novati – L’acquisizione di Martin è stata lungamente cercata e rientra nei piani dell’azienda. Dopo l’acquisizione di LTI, Greenband ed Ineco, questa è l’ennesima prova che abbiamo bisogno e soprattutto voglia di crescere nel mercato. Abbiamo colto questa opportunità ritenendola assolutamente in linea con la strategia di ampliare l’offerta per la nostra clientela, che rappresenta il nostro primo obiettivo. Vogliamo essere un gruppo coeso di aziende tutte con la specifica identità. Da parte nostra, andremo ad applicare tutta la nostra conoscenza dal punto di vista commerciale, di gestione aziendale e di potenzialità di acquisto anche su Martin. L’intento è analogo a quanto già applicato in operazioni di acquisizioni precedenti. Identifichiamo delle aziende che a nostro giudizio hanno del potenziale e le inseriamo nel gruppo, attivando tutte le sinergie possibili nella forza vendita, nel marketing. In questo modo, diamo ulteriori opportunità al nostro cliente per la  soddisfazione dei propri bisogni.

 

Quale valore aggiunto porta Martin nel gruppo Krino?

Francesco Crippa – Come il mercato sa, siamo una struttura commerciale con una forte anima produttiva, bagaglio di competenze trasmesso dai nostri genitori e dall’azienda di famiglia che ha sempre approcciato il mercato con certi valori. Con Martin, acquisiamo anche un altro sito produttivo italiano e quindi la capacità di poter produrre utensili di alta qualità, andando a sviluppare la proposta del gruppo verso un alto di gamma e questo per noi è strategico. Oggi Krino è molto affermata nel DIY e nel dettaglio ferramenta. Ma la volontà è sicuramente quella di andare acoprire anche le esigenze della nostra clientela che ricerca un prodotto di alta qualità; Martin in questo senso, grazie anche al plus dato dal valore del Made in Italy, ci aiuterà ad avere maggiore appeal nel canale delle utensilerie e degli specialisti nel taglio del metallo.

 

Come è strutturato oggi il gruppo Krino?

Pierfrancesco Novati – La casa madre nasce con il brand storico Krino, ma negli anni abbiamo ampliato e strutturato la nostra offerta. Con LTI innanzitutto che ha chiuso il 2019 con un fatturato di 2 milioni euro, in forte crescita su 2018 a cui abbiamo rinnovato la corporate identity come linea rivolta agli specialisti del mondo dell’avvitatura con un forte focus sul prodotto su misura (con forme e tagli custom made), caratteristica che svilupperemo ulteriormente. Siamo forse uno degli ultimi produtturi europei rimasti sul mondo dell’avvitatura con fatturati molto forti.
Poi abbiamo Greenband, la nostra linea di lame a nastro di alta qualità, con sito produttivo a Piacenza, un’altra realtà che l’anno scorso ha chiuso con una crescita di fatturato. Anche in questo caso, abbiamo fatto un profondo restyling di brand, tra identità, marchio e nuovo catalogo, ponendoci come specialisti nelle lame.
Ineco, entrata nel gruppo nel 2019 con una storia prestigiosa alle spalle, conosciuta ed apprezzata per la sua qualità nel prodotto e per il suo servizio. Sono orgoglioso di anticipare che abbiamo fatto un lavoro molto intenso di restyling che vedrà luce in Luglio 2020 nel nuovo catalogo di prodotti che vedrà la collaborazione di altri brand distribuiti con l’obiettivo di diventare il marchio di fiducia del comparto ferramenta ed utensileria. E infine Martin che va ad ampliare ulteriormente in nostro focus nel Made in Italy.

 

I diversi brand manterranno autonomia e peculiarità nel mercato?

Francesco Crippa  – Lasceremo a Martin la sua identità e i suoi specifici strumenti di comunicazione. Andremo invece, come per le precedenti acquisizioni, ad applicare quelle che sono le nostre strategie di mercato e la nostra conoscenza del target di riferimento e in questo Martin può aggiungere la sua competenza in ambito produttivo, insieme a  LTI e Grinband, con la propria offetta Made in Italy, un valore aggiunto per noi determinante.

 

Quali saranno le strategie per il prossimo biennio?

Pierfrancesco Novati  – Abbiamo già ultimato un bel lavoro sulla rete agenti, riallineando in maniera sinergica l’offerta e il portafoglio commerciale, limando le sovrapposizioni e creando una struttura commerciale coordinata e capace di accontentare tutti nei diversi prezzi e diverse qualità. Abbiamo un creato un board al cui apice troviamo Gianfranco Novati (Direttore Commerciale di Krino Group) per coordinare in modo sinergico tutta la realtà commerciale e definire l’approccio al mercato.
Nel breve l’appuntamento più importante sarà l’uscita del Catalogo Ineco 2020 (con nuove ed interessanti collaborazioni distributive oltre a Total) con linee di prodotto completamente riviste, una nuova veste e un nuovo logo. Questo catalogo rappresenterà un’evoluzione ancora più grande che si realizzerà nei prossimi anni e che ancora non posso svelare.

 

Come crescerà il servizio che il gruppo può offrire alla sua clientela?

Francesco Crippa  – Abbiamo già attivato alcune strategie, ad esempio, in Lombardia con un servizio rapido e stiamo cercando di espanderlo gradualmente in Italia; naturalmente il fatto di avere delle sinergie sul mercato ci consente di essere più agile e più tempestivi nel mercato. Potremo così offrire soluzioni specifiche per ogni esigenza di lavoro di ogni singolo cliente con un ventaglio molto ampio di scelta. Oggi la velocità e la disponibilità insieme al servizio, sono aspetti fondamentali per essere performanti sul mercato. Anche per per questo continueremo con la nostra strategia di magazzino costantemente rifornito per poter soddisfare sempre ai nostri clienti

 

 Come si arricchirà l’offerta di prodotti disponibile?

Francesco Crippa – Oggi superiamo complessivamente le 100 mila referenze disponibili. Ma in ogni brand continueremo a sviluppare nuovi articoli.

 

 Quali attività di comunicazione e marketing di gruppo saranno attuate sulla distribuzione?

Francesco Crippa  – Siamo partiti in questo mese con un’operazione di rebranding totale che terminerà nel 2022 quando festeggeremo i 40 anni dell’azienda. Ci vogliamo prendere questo biennio per capire ancora meglio le esigenze di ogni brand e cercare di costruire intorno al gruppo una strategia moderna e vincente. Ci saranno momenti in cui a parlare sarà il gruppo ed altre occasioni in cui l’attenzione sarà sui singoli brand, come solisti. Stiamo pianificando questa operazione che sarà complessa. Intanto stiamo ultimando il nuovo sito di gruppo che vedrà la luce nei prossimi mesi dove sarà attiva un’area riservata per i nostri clienti che potranno avere accesso alla disponibilità del prodotto in tempo reale. Stiamo inoltre lavorando su un reload di Mr. K che vedrà la luce entro febbraio quando scopriremo come reagirà con tutti i brand. Infine ci saranno iniziative diverse legate ad ogni singolo brand in cui vorremmo dare più spazio ad Ineco per far emergere le sue tante potenzialità.

 

E nel futuro?

Pierfrancesco Novati  – Siamo un’azienda fortemente proiettata nel futuro. Storicamente lo siamo sempre stati: come seconda generazione in azienda, abbiamo intrapreso un percorso che ci ha portato a ripensare, ed in alcuni casi, rimodulare le varie aree. Le nostre diverse competenze ci hanno portato, in maniera del tutto naturale, a ricoprire ruoli specifici:  Gianfranco Novati è direttore commerciale, Massimo Novati direttore Marketing e comunicazione, Francesco Crippa è direttore acquisti e infine io direttore finanziario. La sfida è quella di progettare il futuro dell’azienda quotidianamente, per essere sempre vigili e pronti a cogliere opportunità importanti, qualora se ne presentino.