Home Mercato Palmieri Distribuzione specializzata, al servizio di professionale e privato
Palmieri Distribuzione specializzata, al servizio di professionale e privato

Palmieri Distribuzione specializzata, al servizio di professionale e privato

360
0

Oggi con una sede di oltre 4000 mq e 40.000 articoli per produttori di infissi legno, alluminio, pvc e arredi consegnati entro 24 ore, l’azienda è una realtà moderna e competitiva.

 

Ne abbiamo parlato con Luca Palmieri, socio amministratore con il fratello Francesco, per approfondire mission e strategie della rivendita sarda. Ecco alcuni passaggi dell’intervista in uscita in Ferrutensil.

 

E’ passato quasi mezzo secolo da quando il fondatore Ignazio Palmieri ha inaugurato l’azienda rendendo il proprio sogno una realtà. Da subito ha creduto che la città avesse bisogno di un negozio che sapesse rispondere alle richieste degli artigiani del legno e del ferro così come alla clientela privata più esigente. 

 

Nacque così nel 1974 la “Ferramenta Ponte Rosello” dal nome dallo storico ponte sul quale si affacciava. In pochi anni l’azienda si è affermata come vero punto di riferimento della città. Quando negli anni ‘80 entrano in azienda i figli Franco e Luca inizia a diffondersi il fenomeno della Grande Distribuzione Organizzata e la sfida diventa differenziarsi, puntando decisamente sul servizio al cliente e sulla specializzazione. 

 

Nel 1997 la Palmieri entra nel Consorzio Dialfer contribuendo a creare vita un’ottima esperienza di condivisione e sviluppo comune con altre 20 importanti realtà del panorama distributivo nazionale, un gruppo che ancora oggi rappresenta un indubitabile valore aggiunto sul quale può contare l’azienda.  La profondità di gamma e una distribuzione moderna e capillare sono le vie d’azione che porteranno, alle soglie del nuovo secolo, ad aprire la nuova sede nella zona industriale di Sassari e ad introdurre il nuovo brand “Palmieri Distribuzione specializzata”.

 

Come si inserisce la vostra azienda nel territorio in cui operate?

Fin dalla nascita, la nostra azienda ha dovuto adattarsi alle peculiarità della nostra Regione che, trovandosi distante e separata dal mare dai siti produttivi dei fornitori, impone uno sforzo logistico notevole per garantire un servizio coerente con le esigenze della clientela. La nostra forza vendite interna ed esterna si pone come interlocutore professionale del mercato rivolto principalmente agli artigiani. La gamma dei prodotti e servizi offerti è molto ampia e articolata e, di conseguenza, il mercato coperto è trasversale. Il settore maggiormente sviluppato è quello degli artigiani produttori di serramenti di qualsiasi materiale, dal legno (che ci ha lanciato) fino al PVC e alluminio che sono gli ultimi materiali coinvolti.

Oggi possiamo affermare che la Palmieri si propone come fornitore poliedrico capace di coprire tutte le richieste di chiunque produca un serramento, ma non solo. Abbiamo integrato la nostra offerta con i prodotti finiti in pronta consegna come porte interne, blindate e tagliafuoco e tutti gli accessori per l’arredo artigianale. 

 

Come è organizzato il vostro punto vendita?

Il nostro punto vendita si sviluppa su un’area di 500 mq a libero servizio dedicato sia al cliente privato sia al professionale, totalmente connessa strettamente con un grande banco di vendita presidiato da personale formato e competente. A questa si aggiunge la zona dedicata al servizio tintometrico, il reparto duplicazione chiavi e un grande reparto elettroutensili. Al piano superiore, un’ampia esposizione dedicata alla visione di prodotti finiti e maniglieria con tutti gli articoli declinati nelle loro specifiche applicazioni.

Ci impegniamo quotidianamente per essere un punto di riferimento, ma soprattutto una valida alternativa che possa coprire quei segmenti di mercato lasciati dai colossi della GDO e dai marketplace online che oggi Mirano ad intercettare anche il cliente professionale. Per raggiungere questo obbiettivo siamo obbligati ad alzare costantemente l’asticella della professionalità, del servizio e dell’innovazione.

(continua in Ferrutensil di gennaio-febbraio in uscita…)