Home Mercato Promio Utensili, 55 anni di passione ferramenta
Promio Utensili, 55 anni di passione ferramenta

Promio Utensili, 55 anni di passione ferramenta

283
0

La terza generazione dell’azienda piemontese a conduzione familiare. Un’attività gestita oggi con gli stessi valori di oltre mezzo secolo fa. Intervista in pubblicazione in Ferrutensil di gennaio-febbraio in uscita. 

 

Gabriele Promio, nella foto con il padre e la sorella Elena, rappresenta la terza generazione dell’azienda piemontese a conduzione familiare dedita all’attività commerciale nel settore della ferramenta e specializzata per carpenteria metallica, serramenti in ferro e alluminio. Un’attività gestita oggi con gli stessi valori di oltre mezzo secolo fa.

 

Questo e altro nell’intervista in pubblicazione in Ferrutensil di gennaio-febbraio in uscita, di cui anticipiamo dei contenuti…

 

Promio Utensili nasce ad Alba nel 1965 dall’iniziativa di Mario Promio che, lasciata la carriera di sarto e una breve esperienza di rappresentante di macchine utensili, decide di intraprendere un’attività in proprio nel commercio con il sostegno della consorte. Da una rivendita in un semplice garage, Mario si trasferisce nel tempo in negozi sempre più ampi, fino ad arrivare alla prima sede ad insegna “Promio Mario snc” in corso Piave ad Alba dove presto si affianca il figlio Roberto.

 

La rivendita inizia a soddisfare le richieste di un numero sempre più numeroso di clienti. Nel corso degli anni, con molto sacrificio e professionalità crescente, l’azienda raggiunge un ottimo livello di servizio, tanto che nel 2006, si decide a trasferire l’attività in un grande locale in via dell’Acquedotto, attuale sede, dove nel 2015 entrano anche i giovani figli, la terza generazione in ferramenta. Ne parliamo proprio con Gabriele Promio per conoscere il passato e il futuro di un punto di riferimento per industria ed artigianato locale…

 

Come è organizzato il vostro punto vendita?

La rivendita si sviluppa in 1500 metri quadri su due livelli. Al piano superiore, è presente abbiamo la parte espositiva e di stoccaggio minoritario, nella parte inferire è presente il magazzino. L’attività coinvolge 11 collaboratori, compreso il magazziniere. Il layout espositivo contempla un bancone centrale raggiungibile dopo ave superato alcune file di espositori a libero servizio, tra cui il reparto dedicato agli elettroutensili e la di piccola ferramenta e minuterie.  L’attività di vendita è svolta in prevalenza con l’assistenza di tre addetti molto preparati e sempre presenti, ma in negozio sono presenti anche diverse aree self-service. In magazzino vengono gestiti oltre 20 mila articoli, nei diversi settori antinfortunistica, abrasivi, elettroutensili, fissaggio, giardinaggio, pneumatica, saldatura, scale e trabattelli, sicurezza, utensileria e strumenti di misura.

 

Qual è la vostra mission e i vostri valori aziendali?

I valori sono gli stessi del nonno che ha creato l’azienda. Diamo molto valore alla conoscenza del settore e all’aggiornamento continuo sui prodotti, aderendo con entusiasmo alle diverse proposte di corsi tecnici promossi de nostri fornitori con cui abbiamo rapporti diretti e continui per mantenerci costantemente aggiornati. Siamo mossi dalla stessa passione per il nostro lavoro che da sempre ci ha distinto nel mercato.

 

Siete i vincitori del concorso Soudal Vinci il Giro d’italia 2020.

In settembre 2019 abbiamo visitato Hardware Forum la Fiera della Ferramenta partecipando all’iniziativa Vinci il Giro d’Italia con Lotto-Soudal, – dedicata alle rivendite visitatori per trascorrere una giornata in compagnia della squadra durante il Giro d’Italia 2020. E siamo stati i vincitori.

Sono molto lieto di aver vinto il concorso Vinci il Giro d’Italia con Soudal. Personalmente sono un appassionato di sport e in particolare di ciclismo e sono felice di poter vivere con la squadra ufficiale la tappa più vicina, la Alba-Sestriere, tra le più belle del prossimo Giro. Tra l’altro, sarà anche la penultima tappa e quindi sicuramente molto combattuta. Sarò quindi in prima fila per applaudire i campioni di tappa.

 

Cosa pensate del connunbio ferramenta e sport?

Lo considero un connubio di importante valore. Credo molto nello sport perché lo ritengo formativo. Come Promio Utensili abbiamo anche sostenuto piccole squadre giovanili di calcio, un modo diverso e divertente per essere parte della nostra comunità.

 

Cosa pensa della Multicanalità in ferramenta, sinergia tra fisico ed online?

In Promio non abbiamo ancora collaborato con marketplace multinazionali e non abbiamo ancora sfruttato questa possibilità, ma penso che possa avere una potenziale veramente grande per quanto riguarda piccole attività commerciali come la nostra o realtà più grandi. Noi giovani come terza generazione siamo più propensi all’innovazione e alla sperimentazione in nuovi canali. L’idea quindi c’è e nel futuro cercheremo di approfondirla con determinazione. La vendita online a mio giudizio nella nostra identità commerciale sarebbe maggiormente efficace affiancandola a modalità innovative di assistenza diretta perché nel post-vendita con chat-box efficaci potrebbe essere un forte valore differenziante.