Home Dalle aziende Saint-Gobain PPC Italia cambia nome in Saint-Gobain Italia
Saint-Gobain PPC Italia cambia nome in Saint-Gobain Italia

Saint-Gobain PPC Italia cambia nome in Saint-Gobain Italia

81
0

Il nuovo nome è in linea con la strategia volta a rafforzare l’univocità di Saint-Gobain Italia come azienda leader nell’edilizia sostenibile.

 

Saint-Gobain PPC Italia S.p.A., la società di Saint-Gobain che opera nel settore delle costruzioni con marchi noti quali Gyproc (sistemi a secco in cartongesso, controsoffitti, intonaci e rasanti a base gesso), Isover (isolanti per l’edilizia, impermeabilizzanti e isolamento tecnico), Weber (sistemi a base premiscelati per varie applicazioni quali ad esempio cappotto e soluzioni per la facciata, intonaci e rasanti, pitture, impermeabilizzanti, massetti, colle) e Ecophon (controsoffitti acustici ed estetici in lana minerale), cambia denominazione sociale e diviene Saint-Gobain Italia S.p.A.

 

“Il nuovo nome è in linea con la strategia volta a rafforzare l’univocità di Saint-Gobain Italia come azienda leader nell’edilizia sostenibile, grazie al grande riconoscimento di cui godono sul mercato i nostri marchi commerciali. Vogliamo instaurare un legame stretto anche con il consumatore finale, che abita gli edifici nei quali vengono impiegate le nostre soluzioni. La nostra missione è creare spazi di eccellenza e migliorare la vita quotidiana. Il nostro obiettivo è che tutti, non solo i professionisti del settore, apprezzino la qualità dei luoghi ottenuta grazie alle soluzioni Saint-Gobain”, spiega Gaetano Terrasini, amministratore delegato (in foto).

 

Saint-Gobain Italia si propone come polo tecnologico di riferimento per il mercato delle costruzioni, grazie ad un approccio integrato di sistemi e soluzioni multimateriali prodotti per il 90% in Italia, e ad un’attenzione particolare ai temi del comfort termo-acustico, risparmio energetico, sicurezza, estetica e qualità dell’aria. L’80% dei prodotti dell’offerta globale di Saint-Gobain è realizzato con materiali riciclati (fino all’80%).

 

“L’obiettivo dei nostri edifici Multi Comfort è creare ambienti che rispettino tutti i criteri di sostenibilità, performance e qualità per il benessere di chi abita l’edificio, che sia una casa, un ufficio, un ospedale, una scuola”, sottolinea Terrasini. Ciò si traduce in pochi ma fondamentali concetti-chiave: godere della temperatura ideale, di una buona acustica e di una adeguata quantità di luce, con un’attenzione particolare anche verso l’estetica. Quindi, un giusto mix tra design, tecnologia e sicurezza, in grado di creare ambienti ottimali per vivere, lavorare o studiare.

 

Inoltre, per Saint-Gobain Italia la sostenibilità nasce dalla progettazione e dalla capacità di prevedere e gestire ogni fase di vita dell’edificio, integrando materiali e soluzioni in grado di ridurre al massimo l’impatto ambientale nel tempo e garantire i più alti livelli di comfort abitativo.