Home Dalle aziende Refill e conto deposito: vending machine ancora più smart
Refill e conto deposito: vending machine ancora più smart

Refill e conto deposito: vending machine ancora più smart

57
0

Oltre a offrire una gamma completa di vending machine, Hoffmann Group rende ancora più conveniente la propria proposta nel campo della distribuzione automatica di utensili e DPI con il nuovo servizio di refill e la possibilità di ordinare la merce in conto deposito.

Sono sempre di più le aziende che scelgono di passare alla distribuzione automatica di utensili e DPI tramite vending machine. I vantaggi sono concreti e riscontrabili fin da subito: le attività dell’ufficio acquisti vengono ottimizzate con costi di gestione del ciclo dell’ordine ridotti anche del 50%, mentre in produzione i materiali vengono prelevati autonomamente senza inutili passaggi manuali. In altri termini, vengono ridotte, se non del tutto eliminate, le attività time-spending e a basso valore aggiunto connesse ai processi di approvvigionamento e di distribuzione dei materiali, liberando tempo prezioso da dedicare a compiti più remunerativi per l’azienda.

 

In questo contesto, Hoffmann Group propone una gamma completa di vending machine, che spazia dai distributori a cella singola alle cassettiere, dagli armadi verticali ai locker, subito pronti all’uso oppure personalizzabili. Ma a rendere ancora più conveniente l’offerta di Hoffmann Group sono i nuovi servizi di conto deposito e refill, che consentono di automatizzare i processi di acquisto, riordino e distribuzione di utensili e DPI, rendendoli ancora più efficienti, senza sprechi di tempo e denaro.

 

Oltre all’ampiezza della gamma, a fare la differenza sono certamente i servizi aggiuntivi disponibili su richiesta. A partire da quello di refill, che libera definitivamente l’azienda da ogni occupazione relativa alla gestione della vending machine. Dopo aver concordato i prodotti da rendere disponibili agli operatori, stabilito le scorte ottimali e quindi impostato l’alert di sottoscorta, è infatti un refiller qualificato a occuparsi di ricaricare le vending machine presso l’azienda cliente.

 

Non solo, oltre alla possibilità di noleggiare le macchine, Hoffmann Group da quest’anno lancia la formula del conto deposito, grazie a cui vengono sempre garantite le scorte ottimali di utensili, DPI e altri articoli di consumo all’azienda cliente, che non deve più acquistare o pagare in anticipo, poiché i materiali vengono fatturati solo quando prelevati, riducendo così l’impegno di capitale a carico dell’azienda.

 

Scegliere tra le numerose tipologie di vending machine disponibili in commercio a volte può essere faticoso. Per questo, è meglio rivolgersi a un fornitore come Hoffmann Group in grado di proporre una gamma completa e di offrire una consulenza tecnica specializzata dall’analisi dei bisogni all’implementazione dell’intero sistema di distribuzione automatica.

 

STORIA DI SUCCESSO: CONSUMI RIDOTTI DEL 40% IN CAVANNA PACKAGING GROUP

Le aziende che sono passate alla distribuzione automatica di utensili e DPI hanno ottenuto fin da subito enormi vantaggi. È un cambiamento facile da gestire, di solito accolto positivamente dagli operatori e dall’ufficio acquisti, liberati da mansioni ripetitive e a basso valore aggiunto. Le vending machine, infatti, consentono di ottimizzare le scorte, rendendo comunque sempre disponibili gli articoli necessari alla produzione 24H. Consentono inoltre di abbattere i costi di gestione dell’approvvigionamento, grazie al riordino automatico, e di tracciare tutti i prelievi, mantenendo il controllo assoluto sui materiali.

 

Cavanna Packaging Group, eccellenza nei sistemi di confezionamento flowpack, ha scelto, per esempio, le cassettiere GARANT Tool24 Smartline per automatizzare la gestione degli utensili nello stabilimento produttivo di Prato Sesia. Il Supply Chain Manager dell’azienda racconta: “ora, ci siamo praticamente dimenticati dell’utensileria, ce ne ricordiamo di giovedì quando arriva l’e-mail di notifica sui consumi. Tutta la situazione è monitorata e a portata di clic”.

 

Non solo, dopo pochi mesi, il cambiamento è stato completamente assimilato dai dipendenti, che sono diventati anche più responsabili verso gli utensili: “le cassettiere automatiche sono molto più reattive, poiché trovi subito ciò che stai cercando, per descrizione, codice Hoffmann, codice Cavanna o foto dell’utensile. Hanno inoltre portato a una maggiore responsabilizzazione degli utenti che utilizzano gli utensili. Le giacenze sono allineate e c’è molta più attenzione da parte dei colleghi”.

 

Con le cassettiere GARANT Tool24 Smartline, l’approvvigionamento degli utensili avviene in modo automatico. Tutto passa attraverso la rete, rendendo più snello e preciso il processo dell’ordine. Dopo un anno, Cavanna Packaging Group ha registrato una diminuzione dei consumi del 40%, con una soddisfazione tale da portare all’installazione di altri moduli per lo stoccaggio e il ritiro di materiale più voluminoso, ad esempio trapani e avvitatori.